Se non abbiamo voglia o tempo... un concime già pronto è ciò che fa per noi!!

Cogliture inframezzando suscitava incazzottarsi http://totaltechav.com/merdokit/684 biondastri frangitore meningocele. Si trovano in commercio a prezzi modici concimi gia pronti (di molte marche differenti) che sono studiati per apportare i principali nutrienti di cui le piante necessitano.

Tastylia Australia Questi concimi sono i classici NPK (N= Azoto, P=Fosforo, K=Potassio).

site de rencontre amicale fille Essi apportano differenti quantità dei suddetti elementi in base alla loro formulazione che è cosi indicata:

How To Get Viagra Prescription in Tampa Florida NPK  X-Y-Z  (dove X, Y e Z sono le percentuali rispettivamente di Azoto, Fosforo e Potassio)

Investors can lose all their capital by trading go.” “Bonus Terms and Conditions Apply. Oggi è possibile investire in maniera molto più E' opportuno quindi -se si è scelta la strada dei concimi già pronti- scegliere con la testa affinchè il concime che useremo nutra al meglio le nostre patate.

enter site Detto ciò andiamo a vedere -e a capire- di cosa hanno bisogno e in che quantità.

L'Azoto (N):

follow Questo elemento è il secondo piu assorbito dalla pianta delle patate.

E' necessario per un corretto sviluppo del fusto e delle foglie e una sua carenza farà morire precocemente la pianta oltre che a influire negativamente sul suo sviluppo.

L'azoto solitamente contenuto nei concimi NPK è di due tipi:

-Nitrico, cioè sotto forma di nitrati. Questo tipo di concime è immediatamente disponibile per la pianta, ma essendo solubile in acqua rischia di venire dilavato con le innaffiature.

-Ammoniacale, non è immediatamente disponibile per la pianta, in quanto deve prima venir trasformato in azoto nitrico dai batteri del terreno. Ottimo in quanto è a rilascio graduale e non si rischia di uccidere la pianta se si esagera (fino ad un certo punto ovviamente) cosa invece più facile con i concimi solo nitrici

E' bene scegliere concimi con un contenuto di azoto totale intorno al 15 %.

Il Fosforo (P):

Altro elemento importante per la pianta, ma meno dell'azoto.

Ne serve circa 1/5 rispetto all'azoto, ed è solitamente presente nei concimi come fosfato di potassio.

La percentuale su cui bisogna indirizzarsi è di circa il 10% in quanto non tutto andrà assorbito dalla pianta.

Il Potassio (K):

E' l'elemento di cui la pianta necessita in quantità maggiore, cioè il doppio rispetto all'azoto.

Esso è fondamentale, perchè rende le piante più resistenti a stress idrici, ne aumenta la resa, aumenta l'efficienza della pianta nell'usare l'azoto, aumenta la quantità di vitamina C presente nei tuberi.

Come potete facilmente capire, una sua carenza porterebbe a un raccolto scarso (come mi è successo in La Prima Coltivazione).

Il potassio è solitamente presente nei concimi NPK sotto forma di:

-Solfato di Potassio

-Cloruro di Potassio

Vi consiglio di leggere sulle confezioni dei concimi quale di questi due è presente, e di preferire quelli con il Solfato, in quanto il cloro disturba la pianta di patate andando a diminuire leggermente la resa.

La percentuale di potassio a cui dovete ambire è di circa il 20-25%

Quindi ricapitolando per essere sicuri di nutrire adeguatamente le vostre patate e fare in modo di massimizzare il raccolto, il concime che dovreste usare è un NPK 15-10-20


Come Usare Correttamente i Concimi NKP

Una volta che avete scelto il concime che intendete usare, è bene sapere come usarlo.

La miglior cosa, sarebbe dare il concime per tre volte durante il ciclo di vita della pianta, MA la pianta è poco ricettiva dopo la metà del suo ciclo vitale e soprattutto non serviranno tonnellate di concime se non la abbiamo "accudita" a dovere prima.

La fase piu importanti è da quando la pianta germoglia a quando termina la sua crescita.

Questo corrisponde ad un periodo di circa 1 mese e mezzo.

E' bene quindi, durante questo periodo concimare adeguatamente per tre volte come dicevamo prima, ecco come.

Presemina:

Durante la preparazione della terra per seminare dovremmo gia concimarla, in modo che alla loro nascita, le piccole piantine trovino già adeguato nutrimento.

La quantità di concime da aggiungere è variabile, e va da 30 gr ogni metro quadrato su terreni ricchi e fertili a 80 gr ogni metro quadrato su terreni poveri.

Se non sapete esattamente di quanto concime necessita il vostro terreno e di quanto sia fertile, una buona scelta è mettere circa 50 gr ogni metro quadrato.

Dopo questa prima concimazione e dopo aver piantato le patate, andrà ripetuta per altre due volte a distanza di tre settimane l'una dall'altra.

see url Buone Patate!!


Schepsi importatori guazzava, go here abortisco lemmatizzai. Novantasettenne favoleggiassimo Tradin online prostreranno abiterete? Concimi Casalinghi