24 settembre 2016

Ora inizia a fare freschino fuori, e le patate sotto i 15 gradi soffrono.

Per questo la notte le porto in casa, e di giorno se é soleggiato come oggi le riporto fuori.

Dato che alterno periodi all'esterno con periodi all'interno, come detto prima per la temperatura, ho allungato leggermente i tempi di annaffiatura, non piu ogni 7 giorni ma ogni 10.
Ricordo che le patate vogliono un terreno appena umido senza ristagni d'acqua.
E' probabile che allo stato attuale ci siano gia delle piccole patatine nascenti sotto terra.

potato plant in the sun

Oggi 2 ottobre ho dovuto aggiungere al secchio un bastoncino di bamboo sottile (come quello per i pomodori), ben piantato in terra e che sporge per circa 50 cm.

Questo perchè le piante di patate hanno il fusto debole e tendono quindi a "sdraiarsi", infatti mi è successo 3-4 volte sta settimana di trovarle sdraiate e doverle rimettere in piedi.
Le ho quindi fissate al bastoncino con uno spago, tenuto lasco, che gli permette di oscillare ma non di cadere.

06/10/16

Oggi preso da geniale inventiva ho "creato" un superconcime che si puo usare ogni volta che si bagnano le patate.
Premetto che nel mio caso usarlo fin dall inizio non aveva senso dato che il terreno era già ben concimato col compost, farò però una prova con la prossima coltivazione per vedere se ci sono miglioramenti o delle differenze.
La formula Segretissima la trovate nella sezione I Concimi.
La quantità usata oggi è davvero poca in quanto avevo gia bagnato martedi, ma lo preparerò di nuovo per il prossimo mercoledi quando dovrò annaffiare di nuovo.
L'ho usato anche per i fiori e piante varie dei miei.....tanto loro non conoscono gli ingredienti segreti 😀
Presto vedrete anche nuove foto dato che tra 1-2 settimane andranno in fiore (40/60 giorni dopo la semina).
Nel frattempo le curo con sguardo critico dato che ho trovato qualche foglia mangiucchiata da degli odiosi bruchi verdi che veloci come il vento sono finiti nel water.
Fate molta attenzione se vedete foglie bucherellate e passateci sotto il dito.

Se non beccate il bruco in questo stadio, dal momento che crescono velocissimi, rischiate di ritrovarvi la mattina dopo con un intero rametto mangiato.

Mercoledi 19/10/16

Le piante dall'ultima foto sono rimaste quasi invariate.

Hanno dei piccoli boccioli da fiore ma pare non crescano piu di tanto, ed ultimamente mi sembrano un poco sofferenti.

Dovete sapere che il ciclo vitale della pianta di patate è breve, circa 3 mesi.

Alla fine di esso la pianta ingiallisce e poi secca/muore, ed è a quel punto che le patate sono pronte per essere raccolte.

Alcune foglie hanno iniziato ad ingiallire, ma non so se perchè si avvicina la fine del loro ciclo vitale oppure per una sofferenza dovuta a clima/sole o altri fattori.

potato plant are withering

27/10/16

Ormai le piante di questa prima coltivazione sono quasi completamente morte.
Siamo in anticipo rispetto alla fine teorica del loro ciclo vitale
Questo può essere dovuto a due fattori:
Concimazione insufficiente oppure il periodo freddo.

Io penso che sia dovuto al primo fattore, in quanto ho posizionato le patate lontano dal calendario e quindi stando in casa al calduccio non "sanno" che siamo a novembre 😀 😀

In realtà penso sia dovuto al primo fattore in quanto una scarsa concimazione (ero inizialmente convinto che il compost fosse sufficiente) soprattutto riguardo l apporto di azoto, porta ad una prematura fine del ciclo vitale della pianta, a clorosi foliare (foglie gialle) e a piante e con la parte aerea sottile.
La conferma la ho dalla grossa differenza con la seconda coltivazione che sto concimando regolarmente con il sistema gia descritto.
Comunque ormai questa coltivazione è andata cosi e ormai è tempo di raccogliere.....me la sto facendo sotto...chissà se troverò qualcosa sotto!!
Nel weekend andrò ad arare il campo...ehm....pardon il secchio e vedremo!!

dying potato plant