Siamo completamente fuori stagione per le patate... Ma voglio provarci lo stesso!!

Visto che le patate della prima coltivazione pare procedano bene....
Ho iniziato ieri (29/09/2016) la seconda coltivazione di patate 🙂

La prima coltivazione la potete trovare a questo link La Prima Coltivazione, e tutte le volte che farò riferimento "all'altra coltivazione" sarà riferito a questa.

In questo nuovo esperimento voglio testare un concime di mia formulazione (100% naturale) che dovrebbe apportare tutti i nutrienti di cui necessitano le patate, garantendone uno sviluppo ottimale.
La formula la trovate nella sezione Concimi Casalinghi, sotto il nome "Super Concime per Patate".

😀

Oltre a questo, testerò un differente tipo di approccio concime/innaffiature, in modo da far crescere al meglio le piante durante le varie fasi.

La descrizione la trovate nella sezione La Teoria.
Ho aspettato così tanto per iniziarla perché volevo seminare le patate viola, che prima non avevo, e ne ho approfittato per seminare anche una patata sarda che mi hanno portato i miei dalle vacanze.
Con questa seconda coltivazione proverò a portare ai massimi livelli la rincalzatura, dato che non le sto piu seminando in un bidone da 25 litri ma da 50.
Altra cosa, verificherò se le patate cresciute fuori stagione e in assenza di illuminazione solare diretta (se non in rari casi) ne risentiranno o verranno comunque bene.

Ho iniziato facendo germogliare le due patate INTERE ponendole su un piattino dove sopra avevo messo della carta assorbente.
Bagnavo le patate e la carta assorbente ogni 2 giorni, e giravo le patate per non farle stare a contatto con la carta bagnata sempre con lo stesso lato.
Ci hanno messo un mesetto a germogliare, forse perchè sono patate nate quest'anno e adesso non é stagione di semina.
Una volta che i germogli hanno raggiunto 0,5 / 1 cm le patate si possono piantare.
E' inutile usare le patate intere.
Nel mio caso avevano i germogli solo su una estremità delle patate ed ho usato quelle, ma se li avessero avuti su entrambe le estremità, le avrei comunque tagliate così da ottenere più piante.
Qui potete notare a destra la patata sarda con i germogli ben sviluppati, mentre a sinistra la patata viola con la sua caratteristica colorazione interna .

vitelotte potato sprout

Una volta tagliate le ho lasciate asciugare una mezz'oretta (per far "cicatrizzare" il taglio) e poi le ho seminate.
La terra usata è circa 70% terra e 30% compost fatto da me.

Ovviamente se anche voi lo volete fare le proporzioni sono puramente indicative e siete liberi di modificarle a piacimento (anche 50/50 va benissimo).
Ne ho messa circa 10 cm nel bidone e poi ho fatto due piccoli buchi dove ho messo le patate con i germogli verso l'alto, per poi coprirle completamente di terra.
Una volta seminata NON ho bagnato perchè la terra era gia abbondantemente umida (direi fradicia) avendo preso l'acqua di recente, ma procederò come gia spiegato sopra.
Ecco qui una vista del bidone da 50 L

50 liters potato bucket

Eccoci al 7 ottobre

Le patate sono entrambe ben germogliate e i germogli sono quattro per patata
Significa che avrò 8 piante!
Il numero elevato di patate capita a fagiolo con il test del concime che volevo fare, questo perchè essendo tante piante in poco spazio soffriranno molto di piu della coltivazione precedente a causa della scarsità di nutrienti.....
A meno che il mio Super concime non faccia benone il suo lavoro!!
A sinistra potete vedere i germogli della patata sarda, mentre a destra quelli della patata viola.
Il problema di coltivarle nel bidone da 50 L è che ricevono davvero poca luce dato che sono posizionate sul fondo.
Non essendo estate non posso nemmeno lasciarle fuori tutto il giorno e ho quindi rimediato a questo attaccando con il nastro biadesivo della carta stagnola su un supporto di cartone e usandolo per riflettere il sole all'interno del bidone .

mirror detail

Oggi 12 ottobre potete vedere che in poco tempo le piante di patate viola sono già molto cresciute rispetto al 7 ottobre dove erano solo piccoli germogli.
Forse merito del superconcime o forse no, sta di fatto che continuerò a concimarle dato che sono molte piante in poco spazio.

purple and yellow potato plant

E siamo al 13 ottobre

Se guardate la foto di ieri e oggi già vedete la differenza :).
Oggi data la notevole vicinanza tra le piantine ho deciso di mettere tra loro dei distanziali di cartone da lasciare in loco.
Essi terranno le piantine distanziate e piano piano le porterò a crescere in modo che siano meglio distribuite all interno del bidone e non tutte una addosso all'altra.
I distanziali ho scelto di farli di cartone perchè una volta assolta la loro funzione verranno lasciati li e si degraderanno naturalmente a contatto con la terra e l'umidità.

potato plant with spacers